Mascherine Antivirus FFP2, FFP3 e N95

Le mascherine di tipo FFP2 e FFP3 (con o senza valvola) sono dei dispositivi dall’elevata capacità filtrante. Proteggono l’apparato respiratorio dall’inalazione di fumi, polveri sottili, aerosol e virus potenzialmente pericolosi. Validi supporti contro il Covid-19, le FFP2 sono sicure al 92-94%, mentre le FFP3 al 99%. Tuttavia, è bene fare un po’ di chiarezza sul corretto utilizzo di questi DPI. Analizziamo insieme le loro funzioni e le caratteristiche peculiari, chi deve indossarle, nonché come rimuoverle e gettarle in sicurezza.

Caratteristiche delle mascherine FFP2 e FFP3

Le FFP2 e FFP3 coprono interamente naso, bocca e mento. Sono costituite da vari strati di polipropilene e/o microfibra di policarbonato uniti tra loro da saldature ad ultrasuoni che ne garantiscono l’efficienza filtrante. Ciò significa che la condensa che si forma con la respirazione non può compromettere in alcun modo la funzionalità della tua mascherina né può deformarla.

Il potere filtrante delle mascherine viene testato prima della messa in commercio. Acquista solo prodotti conformi e dotati di marchio CE. Alcuni dispositivi sono dotati di una valvola filtrante realizzata in gomma naturale e polipropilene, con il compito di rendere la mascherina più confortevole, di facilitarti la respirazione e di evitare la formazione della condensa. Orientata verso il basso, la valvola ti permette di indossare il DPI anche con gli occhiali da vista riducendo le possibilità di appannamento.

Questo tipo di mascherina, tuttavia, viene comunemente definita “egoista”, in quanto ti protegge dall’ambiente esterno e quindi dal Coronavirus ma non è sicura per chi ti sta vicino. Liberando le goccioline di condensa verso l’esterno, aumenta le possibilità di contagio qualora tu dovessi essere positivo al Covid-19 e asintomatico.

Mascherine FFP2 e FFP3
Mascherine FFP2 e FFP3

Filtri e classificazione

Le mascherine FFP2 e FFP3 possono essere dotate anche di altre sigle che ne classificano la qualità dei filtri e il loro grado di resistenza alle polveri e agli oli. Pertanto, la dicitura P1 indica che il DPI è resistente alle polveri sottili, mentre P2 e P3 che il filtro è resistente sia alle particelle solide che alle piccole goccioline. Invece, con la sigla N si identificano quelle mascherine NON resistenti agli oli. Ne consegue, pertanto che le N95, N99 e N100 hanno un filtro antiparticolato non resistente agli oli ma in grado di filtrare rispettivamente il 95%, il 99% e il 99,97% di particelle sospese in aria. La dicitura R indica la resistenza agli oli, mentre la K la capacità di filtrare sostanze a base di ammoniaca e derivati.

Mascherine riutilizzabili e monouso

Le mascherine FFP2 ed FFP3 conformi alle normative CE riportano ulteriori sigle che riguardano il riutilizzo o meno del dispositivo di protezione individuale. La dicitura R significa che puoi indossare la mascherina per un tempo indeterminato o comunque fino a quando non sarà più utilizzabile. Dopo ogni uso dovrai lavarla e sottoporla a trattamenti specifici.

La maggior parte delle mascherine però non è riutilizzabile (NR) per cui non potrai conservarla né trattarla con prodotti specifici.

Come si indossa la mascherina e come rimuoverla

Per una reale efficacia, devi indossare la mascherina nel modo corretto. Per cui lava le mani prima di toccarla. Afferrala solo dagli elastici, assicurandoli dietro le orecchie o il capo. Verifica che il dispositivo aderisca al viso e copra perfettamente sia naso che bocca.

Per rimuoverla in sicurezza, lava le mani. Afferra la mascherina dagli elastici senza toccare la parte anteriore. Inseriscila in un sacchetto, chiudilo ermeticamente e getta il tutto nei rifiuti non riciclabili.

Quale mascherina utilizzare?

Le FFP2 e FFP3 sono attualmente le migliori protezioni contro il Coronavirus lì dove sussiste un rischio medio-basso e alto di contagio. Queste tipologie di mascherine sono obbligatorie per il personale medico e sanitario con elevata esposizione al virus.

Il Ministero della Salute impone comunque l’utilizzo delle mascherine (compresa quella chirurgica) in ambienti chiusi, rispettando la distanza di sicurezza e anche all’aperto dove è difficile mantenere almeno un metro di distanza dal tuo vicino. Sii responsabile. Proteggi dal Coronavirus te stesso e chi ti sta a cuore. Indossa sempre la mascherina ed evita gli assembramenti.

Click to rate this post!
[Total: 1 Average: 5]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here